Mostra Oliviero Toscani 38

Nei pomeriggi del 20 e del 21 febbraio 2020, 135 studenti hanno scelto di visitare la mostra su Oliviero Toscani a Pinerolo nelle sale e nel parco del Castello di Miradolo.

Definire Oliviero Toscani un fotografo sarebbe troppo sbrigativo e riduttivo. Oliviero ha sempre guardato il mondo attraverso uno sguardo privo di tabù ed alla costante ricerca della verità.
Ha parlato di amore, bellezza, etica, dolore, tragedie, ma sempre per informare, per pensare e far pensare la strana, tragica e bella avventura dell’uomo sul pianeta.
Il genio creativo di Toscani è evidente nel suo lavoro. Chi pensa che il suo scopo sia solo quello di provocare non capisce la cosa più importante. Il suo lavoro riguarda la vera natura della dignità umana e dei diritti fondamentali che tutti noi dovremmo promuovere e proteggere ogni giorno.

“Dobbiamo creare un dialogo, non un monopensiero, un monologo, una monocoltura. Dobbiamo alterare i messaggi, dobbiamo riarrangiare l’intera comunicazione.
Non dobbiamo essere i superstiti di una specie, ma dobbiamo prosperare creativamente, evolvere dinamicamente, dobbiamo riconoscere l’intera umanità come un unico soggetto, con tutte le sue diversità, etnicità, colori, con tutte le sue differenze, ma anche con i suoi limiti e le sue debolezze.
Un’umanità basata sul RISPETTO, non sul potere, sulla POSSIBILITÀ, non uniformità, sull’ AMORE, non sull’odio, sul CORAGGIO, non sulla paura!”

Oliviero Toscani