Il Laboratorio Teatrale del Liceo Classico ‘Pellico’ nasce nel 1991 per iniziativa del prof. Arturo Rosso ed è pensato inizialmente per una sola classe liceale. Il successo del progetto teatrale presso i ragazzi è tale che ben presto viene allargato a tutte le sezioni. Dai primi anni che vedevano una partecipazione di 10-15 attori si è passati agli attuali 35-40. Nel 1996 incomincia a collaborare ai lavori del laboratorio il prof. Riccardo Pezzano che con il prof. Rosso dà vita a un sodalizio tuttora vivo e operante.

Obiettivi

Teatro 11. fare teatro a scuola in orario extracurricolare;

2. lavorare all’allestimento di uno spettacolo teatrale che possa partecipare a Rassegne di teatro studentesco in sede cittadina e, se possibile, anche al di fuori della nostra città.

Destinatari

Tutti gli allievi che si sono iscritti al Laboratorio teatrale da qualsiasi classe provengano a patto che abbiano già partecipato ai lavori di precedenti laboratori o abbiano seguito il preliminare Corso di educazione corporea tenuto da quattro anni a questa parte da Elena Cometti.

Metodologie

Teatro 2Lavorare alla messa in scena di un copione scritto per lo più dagli insegnanti responsabili del progetto, rendendo tutti gli allievi iscritti al Laboratorio, indipendentemente dalla loro abilità quali attori, protagonisti attivi e responsabili delle attività, artefici della buon esito del lavoro col mettere a frutto le risorse che ciascuno ha a disposizione. Valorizzare capacità e attitudini che il normale percorso didattico curricolare può non mettere in luce o non sollecitare affatto prescindendo da qualsiasi logica di valutazione scolastica. Promuovere un solidale spirito di gruppo e senso di responsabilità, perché a teatro, diversamente dalla logica individualistica delle normali lezioni curricolari, il buon adempimento del proprio compito è indispensabile perché l’intero spettacolo possa riuscire.

Durata

Il progetto dura dal mese di ottobre al mese di giugno con appuntamenti con gli allievi a cadenza settimanale e in orario pomeridiano.

Risorse umane

Teatro 3Gli insegnanti responsabili del progetto redigono il copione, seguono tutti gli appuntamenti pomeridiani, curano le dinamiche di gruppo e provvedono a tutti gli adempimenti tecnico-burocratici che comporta la partecipazione a Rassegne teatrali cittadine e extracittadine e rimangono comunque un punto di riferimento e di appoggio al servizio degli studenti per ogni problema che possa sorgere.

La regia dello spettacolo viene invece affidata a un regista professionista che guida i ragazzi alla messa in scena del testo, seguendoli passo passo in un percorso lungo mediamente 20 incontri di due ore l’uno e accompagnandoli nel corso delle loro eventuali apparizioni in scena nel corso di rassegne teatrali cittadine e/o extracittadine. Il regista trova anch’egli negli insegnanti un punto di riferimento per eventuali problemi che possano sorgere durante il lavoro. Si sono alternati in qualità di registi nel corso di tutti questi anni Gimmi Basilotta, Luca Occelli, Elena Cometti e Isabella Carle.