Venerdì 25 ottobre è stato gradito ospite del Liceo il fratello di Peppino Impastato, Giovanni, che ha risposto alle domande degli alunni circa le modalità e possibilità che abbiamo, nel nostro quotidiano, di reagire agli ‘stili di vita mafiosi’.

bty

Giuseppe Impastato venne ucciso il 9 maggio 1978 a Cinisi (Palermo), su mandato dello zio Antonio Badalamenti, che mal sopportava l’intromissione del nipote nella politica locale, a denuncia dei comportamenti mafiosi della propria famiglia. Giovanni, di cinque anni più giovane del fratello, ora incontra gli alunni delle scuole italiane per sollecitare l’attenzione quotidiana sugli stili di vita corretti, nel privato come nelle relazioni sociali.