L’Event horizon telescope ha catturato la prima, vera, immagine di un buco nero. Si tratta del buco nero M87, al centro della galassia Messier 87 A, ed è la prima volta che gli scienziati riescono a vederlo in azione direttamente

Arriva la prima foto di un buconero, o meglio della sua ombra e dell’orizzonte degli eventi, il confine oltre il quale ogni cosa, anche la luce, viene risucchiata dalla sua immane attrazione gravitazionale.

https://www.wired.it/scienza/spazio/2019/04/10/foto-buco-nero-prime-immagini-sagittarius-a-via-lattea-diretta/

L’Event Horizon Telescope, collaborazione internazionale che vede la partecipazione di centri di ricerca in tutto il mondo, svela oggi la foto del secolo. Due ricercatrici dell’INAFElisabetta Liuzzo e Kazi Rygl, sono tra i protagonisti della rivoluzionaria osservazione del gigantesco buco nero nel cuore della galassia Messier 87, come parte del progetto BlackHoleCam. Un altro italiano, Ciriaco Goddi, è segretario del consiglio scientifico del consorzio EHT e responsabile scientifico del progetto BlackHoleCam.

Articolo originale pubblicato sul sito dell’INAF:
https://www.media.inaf.it/2019/04/10/prima-foto-buco-nero/

Ottenuta la foto del secolo: l’ombra del buco nero M87
Così funziona EHT, l’Event Horizon Telescope

Lo streaming della conferenza stampa è disponibile: