Consultiamoci

La Consulta può avere più rilevanza introducendo nuove figure all’interno delle scuole?

In queste settimane, ed è per questo che ho voluto girare a voi la domanda, si sta parlando molto di come poter dare alle Consulte studentesche un ruolo maggiore all’interno delle scuole e dal Ministero è stata lanciata una proposta: introdurre il “Garante della Legalità”.

Di che cosa si tratta? Un ragazzo, nominato dalla Giunta della Consulta, riceverebbe una formazione in ambito giuridico, con grande attenzione al tema del diritto che tutela la scuola e gli studenti, tramite vere e proprie lezioni tenute da Carabinieri, Polizia e Procura.

Al termine di questo percorso formativo, il ragazzo andrebbe ad assumere un ruolo, come si desume dal nome dell’incarico, di garante della legalità nelle scuole, andando a sostenere gli studenti per eventuali problematiche nate all’interno degli istituti della Provincia.

Vi confesso che, attualmente, l’idea che ci siamo fatti noi non è delle più positive, io credo che si andrebbe a caricare un ragazzo di neanche diciotto anni, di un compito troppo impegnativo e sopratutto non molto utile, siccome all’interno delle scuole vi sono già organismi preposti a cui segnalare eventuali inadempimenti alla legge.

Resto convinto che per dare più valore alle Consulte, la strada da seguire sia una sola: non serve lanciare nuove strane idee, ma basterebbe che venissero applicate le attuali competenza delle Consulte, in ogni provincia, infatti, l’unico modo per distinguersi e farsi conoscere, resta lavorare bene sul territorio, portando avanti iniziative utili ai ragazzi.

Federico Calzia – 5ªB