Studenti e Famiglie

Il vostro percorso di alternanza scuola-lavoro (tot. 200 ore spalmate sul triennio) può essere costruito in modi diversi: 1) aderendo ai percorsi che la scuola attiva, e di cui normalmente viene data comunicazione su Messenger; 2) individuando aziende, enti o associazioni presso i quali, secondo i vostri interessi, potreste svolgere un tirocinio.

  1. L’adesione ai progetti attivati dalla scuola avviene secondo forme comunicate di volta in volta, normalmente attraverso la Segreteria Didattica
  2. L’attivazione di un tirocinio (per lo più estivo) può avvenire A.- individuando voi stessi una struttura che vi accolga, oppure B.- rivolgendovi ai referenti per l’alternanza scuola-lavoro e indicando (in tempo utile, quindi durante l’anno scolastico) quali sono le vostre preferenze.

Come fare per attivare un tirocinio individuato da voi?

Scaricare da questo sito (oppure indicare all’azienda di farlo) il Modulo D20 , da compilare sia nella parte relativa a voi (controfirmata da un genitore), sia a cura dell’azienda nella parte con i dati per la struttura ospitante. Il MOD. D20 va riconsegnato in segreteria in tempo utile, ENTRO i 15 GIORNI PRECEDENTI L’AVVIO DELLO STAGE e comunque ENTRO il 31 MAGGIO per quanto riguarda i tirocini estivi (in caso di consegna fuori tempo limite non è garantito che si possa avviare il tirocinio).

Cosa fare all’avvio del tirocinio?

Per poter avviare il tirocinio dovrete già essere in possesso dell’attestato per il corso sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

Al momento di iniziare il tirocinio l’azienda/ente/associazione ospitante vi farà firmare il Progetto Formativo predisposto d’intesa tra il Tutor Aziendale (la vostra figura di riferimento sul posto) e il Tutor Scolastico. Lo potrete riconsegnare in Segreteria Didattica durante il tirocinio, o al più tardi entro la fine delle vacanze estive.

Fin dal primo giorno sarà vostra cura accedere da un vostro dispositivo al Quaderno ElettronicoArea Alternanza ScuolaLavoro, selezionare dal menù a tendina il vostro orario e compilare, di giorno in giorno, le ore effettivamente svolte (Alternanza -> Stage -> Data presenza formato 00/00/0000 -> Orario inizio – Orario fine formato 00:00 -> Salva). Il vostro Tutor  provvederà poi a validarle (vi consigliamo di ricordarglielo): questa sarà l’unica forma di certificazione possibile delle ore svolte.

Per ogni dubbio, consultate la sottostante sezione FAQ

In ogni momento del vostro percorso potrete fare riferimento al Tutor di Classe (un vostro insegnante), all’insegnante referente per l’alternanza scuola-lavoro (P. Simonini) o alla Segreteria Didattica (sig.a Rinella).

AZIENDE

Spett.li Aziende, Enti, Associazioni, siete stati contattati da nostri docenti o studenti per attivare una collaborazione sull’alternanza scuola-lavoro. Qui di seguito illustriamo le diverse fasi per l’attivazione di tirocini e altre collaborazioni.

  1. Richiesta dati attraverso il MODELLO D-20. Potrete scaricare il Modulo D20 direttamente da qui e compilarlo autonomamente (indicando per cortesia anche il nominativo dello studente nell’area a lui riservata); oppure attendere che sia lo studente a consegnarvelo per la compilazione. In entrambi i casi, potrete inoltrare il MODELLO D-20 compilato all’indirizzo mail liceopeanopellico@gmail.com (oggetto: “alternanza scuola-lavoro”) oppure consegnarlo allo studente per la restituzione.
  2. La Segreteria vi invierà all’indirizzo mail indicato le credenziali per l’accesso al Portale dell’Alternanza Scuola-Lavoro, attraverso il quale potrete scaricare la Convenzione, consentire al tutor aziendale di seguire e validare le ore svolte dallo studente, e certificare l’esperienza al termine dello stage. Per qualsiasi dubbio, potrete contattare la Segreteria Didattica (sig.a Rinella).
  3. Prima dell’inizio del tirocinio, il Tutor scolastico vi invierà via mail il Progetto Formativo. Potrete restituire tutta la documentazione, firmata, via mail in formato pdf, oppure per mano dello studente se cartaceo. Contiamo di attivare entro breve tempo anche la possibilità di condividere la documentazione (Convenzione – Progetto Formativo) sul Portale dell’Alternanza, accedendo con le vostre credenziali.

 

Alternanza scuola-lavoro – FAQ

 

FAQ

  1. Che cos’è l’alternanza scuola-lavoro?
  2. L’alternanza scuola-lavoro è obbligatoria?
  3. In quali periodi deve essere svolta?
  4. Quante ore devono essere svolte ogni anno?
  5. Come si possono reperire i contatti presso cui svolgere il tirocinio?
  6. Gli studenti che svolgono il tirocinio sono assicurati?
  7. Quali sono i passaggi necessari per attivare il tirocinio?
  8. L’attività di alternanza scuola-lavoro viene valutata?
  9. Il tirocinio è retribuito?
  10. Che cosa deve fare lo studente che, durante il tirocinio, sia impossibilitato a raggiungere il posto di lavoro?
  11. È possibile svolgere il tirocinio presso l’azienda di famiglia?
  12. Chi segue il percorso di alternanza scuola-lavoro dello studente?
  13. Esistono particolari settori lavorativi in cui sia vietato svolgere l’alternanza scuola-lavoro?
  14. A chi si può fare riferimento per informazioni sull’alternanza scuola-lavoro?
  15. Quali soggetti possono ospitare un tirocinio?
  16. Chi decide sull’ammissibilità di un tirocinio alla luce della vigente normativa e in riferimento ai criteri emanati dalla scuola?
  17. Qual è il ruolo della famiglia in riferimento all’alternanza scuola-lavoro?
  18. È possibile per la famiglia gestire personalmente accordi sul tirocinio con enti o aziende di grandi dimensioni che ospitano più tirocinanti del liceo?
  19. Si possono svolgere più tirocini contemporaneamente?
  20. Un tirocinio può avere periodi di sospensione o spalmarsi su un più lungo arco di tempo?
  21. Una volta sottoscritto il progetto formativo è possibile cambiarne i termini (di durata, di modalità di svolgimento)?
  22. In quale modo l’attività di alternanza scuola-lavoro costituirà elemento di valutazione in sede di esame di stato?

Continua a leggere “Alternanza scuola-lavoro – FAQ”